Foglie d’ulivo con salsiccia e melanzane profumate

luglio 6, 20170
foglie-con-salsiccia-e-melanzane-profumate-1280x853.jpg

Ciao a tutte,

oggi voglio proporvi una ricetta che ho creato ieri sera, con le prime melanzane di mio suocero, appena raccolte nell’orto e alcuni dei profumi, che mio marito coltiva nei vasi sul nostro balcone. il basilico e la santoreggia. Quest’ultima è una pianta molto profumata, che ricorda l’origano ma con qualche nota agrumata, ha molte proprietà benefiche, antivirali e antibatteriche oltre a essere ricca di sali minerali . Per un approfondimento sulla santoreggia cliccate qui

Io ho usato le foglie d’ulivo pugliesi ma potete benissimo utilizzare  un altro formato di pasta corta come orecchiette, farfalle, conchiglie ecc.

 Foglie d’ulivo con salsiccia e melanzane profumate

Tempo di preparazione

30 minuti+ tempo di marinatura per le melanzane

 

Ingredienti per 4 persone

380 g di pasta corta 

350 g. circa di melanzane belle sode .

2 cucchiai di capperi sotto sale.

1/cipolla di Tropea.

1 spicchio d’aglio

150 g di salsiccia

10 rametti di santoreggia

10 foglie di basilico

pecorino stagionato

vino bianco q.b. 

40 g di olio EVO

Olio EVO per friggere 

sale grosso q.b.

 

 Preparazione

Lavate molto bene le melanzane sotto l’acqua, eliminate il picciolo verde poi, con il pelapatate, togliete un pochina della buccia ricavando delle strisce sottili ( 5 mm circa )che serviranno per la parte croccante finale e mettetele un frigo avvolgendole in una pellicola trasparente.

 Tagliate le melanzane a fette spesse circa 1 cm e mettetele in una terrina per mezz’ora insieme ai capperi salati e qualche cucchiaio di sale grosso, metteteci sopra un peso. Questo trattamento con il sale permetterà alle melanzane di far uscire la loro acqua un pò amarognola e le renderà belle dolci. 

Mettete le melanzane e i capperi sotto l’acqua corrente e sciacquateli molto bene dal sale. 

Tagliate le melanzane a striscioline di 1 cm e poi a cubetti sempre di 1 cm e mettetele a marinare in una ciotola insieme ai capperi, al basilico e alla santoreggia tritati ( tenete da parte un rametto di santoreggia e un paio di foglie di basilico per la decorazione finale), la cipolla tagliata sottile, uno spicchio d’aglio diviso a metà, 20 g. di olio. Coprite con pellicola trasparente e lasciate marinare per un’ora.

In una padella capiente mettete un filo d’olio e fate rosolare la salsiccia un paio di minuti,  poi aggiungete le melanzane marinate con cipolla capperi, le erbe e fate rosolare il tutto, sfumando con un pò di vino bianco. 

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e mentre la pasta cuoce scaldate in una piccola pentolina l’olio in cui poi friggerete le striscioline di buccia di melanzane.

Quando l’olio sarà bollente ( fate la prova immergendo un piccolo pezzetto di buccia, se si creano tante piccole bollicine scoppiettanti intorno alla buccia l’olio è alla giusta temperatura) immergete le striscioline per qualche secondo poi scolatele e fatele asciugare dall’olio su carta assorbente. 

Scolate la pasta leggermente al dente e mettetela nella padella con un cucchiaio di acqua di cottura, fatela mantecare insieme alle melanzane e alla salsiccia per circa un minuto.

Impiattate, decorando con la santoreggia, il basilico fresco, le striscioline di buccia croccanti cosparse con qualche grano di sale grosso . Grattuggiate alla fine  il pecorino stagionato e condite con un giro di olio EVO.

 

Abbinamento al vino

Vi consiglio un vino da tutto pasto come il Tai rosso dei colli berici che si accompagna al sapore deciso ma fresco e leggermente agrumato del piatto. 

 

Buon appetito a tutte, al prossimo post!


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono marcati *

CommentLuv badge